Non ce la faccio a restare seria in certe situazioni. Mi pare impossibile. Mi viene da ridere ed anche l’ultimo accenno di arrabbiatura vola via smaterializzandosi nell’etere. E’ più forte di me. Ci sono situazioni e persone che hanno un’ironia così semplicemente immediata che ti contagia come la peste. E non ce la fai a trattenerti. Potrebbe succedere chissà che cosa che riuscirebbero comunque a strapparti un sorriso.

Mi succedeva sempre quando da piccola andavo a messa con la Metty. Poi, raccontare oggi che frequentavamo una chiesa sembra quasi una bestemmia. Comunque quando il prete partiva con i nomi dei santi era finita. Ho rischiato il soffocamento un sacco di volte ed uscivamo sgattaiolando tra i banchi perchè sembrava avessimo subito un martirio da quante lacrime riuscivamo a versare per i crampi. Era una di quelle cose irresistibili, e ad essere sincera era il primo motivo che ci spingeva dentro quella porta. Mi ricordo poi che le anziane che ci sedevano vicino sghignazzavano della grossa nel vederci in quello stato, nascoste dietro fazzoletti di stoffa orlati di pizzo. 

Poi ci sono quelle persone che hanno due magiche peculiarità: quella di romperti le uova nel paniere meglio di chiunque altro ma allo stesso tempo la capacità di farti morire dal ridere anche se solo stanno zitte. Sono incredibilmente buffe, tanto più se sanno di essere in errore; ed anche se hai la volontà di passargli sopra con un rullo compressore sai di essere impossibilitato causa evoluzione di risata in corso.

XOXO

M.

ps. è stupendo aver riorganizzato il cervello, aver ripreso possesso dei miei pensieri ed essere ancora in grado di scrivere un post. Mi sono quasi preoccupata ed ho rischiato di non prenderla con il sorriso!