SILENZIO STAMPA:

C’è chi dice che quando sto zitta c’è seriamente da preoccuparsi. Tre giorni senza post, un weekend senza frappè d’immagini e di parole. Muta, come un pesce. 

E non è solo tutta colpa della vodafone, che m’ha messo la chiavetta in punizione perchè ho superato il limite dei dati da scaricare. Non posso neanche accusare le mie amiche che si sono fatte in 4 per organizzare ogni minuto del mio fine settimana. E’ stato un pò come avere la febbre, la covavo da tutta la settimana dietro starnuti irrequieti e tonsille gonfie di nervoso. Ed ecco che poi il virus s’è dato alla pazza gioia con la sottoscritta e m’ha costretta ad una dieta di pensieri liquidi e sonnacchiosi.

Mi sono presa una vacanza da post e da tutto quello che li scatena ed ho fatto il cambio di stagione nella mia testa. E devo dire che ha funzionato. Sono fatta così decido dalla sera alla mattina perchè sono volubile e detesto la noia più di ogni altra sensazione al mondo. Non c’è niente di più noioso dell’annoiarsi. E tutto ciò che mi da noia finisce lontano, molto lontano dalle mie giornate.

Quindi ripristinato l’ordine delle cose, del mio umore e della connessione internet sono di nuovo pronta a postare con tutto il cuore.

XOXO

M.

Annunci