NON SENTO NIENTE:

Ed io che pensavo di essere sensibile alle emozioni come il touchscreen alle dita… Io che credevo che certe cose mi avrebbero fatto male, mi avrebbero ferita e mandata al tappeto con un soffio. Ma ho peccato di superbia sopravvalutando la mia sensibilità perchè  in realtà, non sento niente… Non sento nemmeno l’indifferenza. Piano piano certe esperienze abbattono a picconate un muro di convinzioni costruito con i presupposti, le supposizioni e la paura di essere deboli. Ma, se sul fatto compiuto, siamo meno fragili di quanto crediamo allora forse abbiamo fatto male i conti e sviluppato false credenze.  Perchè non si tratta di difendersi, o di non essere sinceri con noi stessi, perchè alle emozioni e a quello che senti, non si scappa. Puoi negarlo agli altri ma ci devi fare i conti in ogni secondo della giornata. Quindi, quando, in determinate situazioni, le emozioni lasciano lo spazio al vuoto, puoi cercarle ovunque ma non otterrai risultati perchè quello che pensavi di sentire appartiene al passato e quello che eri e non a quello che sei oggi.

Buona Notte

M.

Annunci