Sono stanca e questo è certo. E quando si è stanchi si sa, si perde la lucidità e la freddezza d’azione. Ma io sono tutto fuorchè freddezza, non mi piace il gelo, detesto i vuoti, i silenzi, la superficialità, l’accontentarsi ed i discorsi scarni. La vita che faccio poi non mi aiuta,  giro come una trottola di città in città senza mai sentirmi a casa. Quando ti fermi hai l’impressione di mettere su un paio di mattoni ma poi devi subito ripartire ed ecco che immediatamente quei mattoni si sgretolano fino a farsi polvere. E sei di nuovo da capo.

M.