“Latin Lover” Part. 1 

“Ma d’un tratto li, sotto quello specchio opprimente, si fece imperiosa la voglia di disegnare. Disponevo di tempo, non soltanto per tracciare linee, ma per infondere loro un senso, una forma, un contenuto. Capire qualcosa tramite loro, concepirle, forgiarle, torcerle, slegarle, riattaccarle, riempirle. In Maniera classica, per imparare mi servii di un modello: me. Non era facile: per quanto possiamo essere il nostro soggetto più evidente, siamo anche il più difficile. Crediamo di conoscere ogni parte del nostro viso, ogni tratto, ogni espressione: ebbene tutto viene eluso, continuamente. Siamo noi stessi e un altro, crediamo di conoscerci fino alla punta delle dita, ed un tratto sentiamo che il nostro involucro ci sfugge, diventa completamente estraneo a ciò che riempie l’interno. ” testo: “Frida Kahlo” di Rauda Jamis

Photo Credits include: Publication, Marie Claire Italia Marzo 2011; Title, “Latin Lover”; Photography, Wendy Bevan; Fashion editor, Elisabetta Massari; Hair, Roberto Pagnini; Makeup, Alessandra Casoni; Fashion assistance, Helga Lang; Special thanks, Hotel Milano Scala.

Annunci