Un buongiorno che esce dalle dita stiracchiato ed ancora un pochino assonnato. Uno di quelli che si sfrega gli occhi con il dorso della mano e beve il caffè lentamente per prendere la mattinata con tutta la calma del mondo. Tanto è presto. Più presto del solito perchè non è servita nemmeno la sveglia per alzarsi dal letto. Il mio orologio dell’anima ha suonato da solo e mi ha messa in piedi alle sette e venti. Sapeva che doveva svegliarmi prima perchè oggi è una giornata piena di cose interessanti. Prima fra tutte torna la mia Metty. E’ vero che solo la settimana scorsa,abbiamo passato un weekend da sogno ad Amsterdam, ma averla qui è diverso. E’ esattamente sentirsi a casa. Ad essere onesti sono entusiasta come una di 5 anni al luna park con in mano un enorme zucchero filato turchese. Mettici dentro che abbiamo due giorni di aperitivi in ufficio, che da venerdì anche Giada si aggiunge al team di lavoro ( e siamo tutte iper gioiose!!! ), che finalmente io e Giò ce ne andiamo in vacanza al sole e mare scalze e quasi senza valigia dopo due anni di sgobbo, che venerdì si festeggia coi botti una persona speciale e che si prospetta un prossimo fine settimana mooolto lungo visto che c’è di mezzo la Pasqua.

Mi sembra già il weekend ed invece è solo Mercoledì.

xoxo

M.