Home Sweet Home

Ci sono sere che stai meglio a casa, che non sai chi te l’ha fatto fare di uscire. Sere in cui in mezzo alla gente non ce la fai a stare, così, come dice un mio amico, butti la bomba di fumo e ti dai alla ritirata. Sedere sulla bici ed in cinque minuti di numero sei a casa. Chiudi la porta e lasci fuori il mondo con tutto il suo rumore, i convenevoli, i discorsi in più ed il chiacchiericcio di sottofondo. E per stasera è silenzio, luci basse e l’unica cosa che si muove intorno a te sono i tuoi pensieri. Fai un bel respiro, metti in ordine le sensazioni ed in fila le parole; una dietro l’altra escono dalle tue dite fluide come se fossero state sempre li, pronte, ad aspettare il momento giusto per venir fuori.

Forse è troppo tempo che non scrivo un post con l’inchiostro di “cuore”.

Notte

M

PHOTO SOURCE: http://fashiongonerogue.com/martha-stempniak-richard-bernardin-magazine-ss-2012/

Annunci