Fumo negli occhi

La vita prende il sopravvento e ci toglie le certezze. Le sradica e le strappa impietosa. Ci lascia inermi con la sola possibilità di proseguire avanti, perchè indietro non si può tornare. E se non vai avanti tu, va avanti il tempo lasciandoti immobile, in uno stallo senza vento. L’aria diventa stagnante ed i momenti si consumano marcendo perchè non c’è un alito vita che scorre. Ci sono attimi in cui rimani a guardare anche finchè ti spingi in piedi con forza, mosso dalla volontà di aggiungere passi nella direzione del proseguire. E al posto del sangue scorre un senso di annichilimento, un sonno tiepido che inotorpidisce i sensi. L’anima si stacca e ti osserva silenziosa, non la senti, non si fa percepire.

Tutto tace e le tue orecchie sono sorde. Non puoi far altro che guardare, si riescono a muovere solo gli occhi, nient’altro. E aspetti, sudando fuori tutto il veleno, tutto quello che fa male, perchè è l’unica cura. Aspetti che passi, che il tuo corpo riprenda possesso della sua facoltà di sentire, di ascoltare il mondo, di occupare un posto in questo tempo .

M.

Photo: Paolo Roversi

Annunci