LEGAMI o LEGAMI

b07

 

b01

 

b03

Mi basta cercare nel posto giusto per trovare l’ispirazione. Vado su mille violini e leggo la parola “LEGAMI” e vedo due strade. “LEGAMI” come prendi una corda ed attorcigliamela intorno al cuore, all’anima, alle mani. Non dire, non fare, non ti muovere, un sacco di “NON” dietro a questo primo significato e mi sento imbrigliata. Ci vedo sbarre, catene, parole silenziose ed uno spintone che ti manda con le spalle al muro. Un compromesso troppo grande da fare con se stessi. Delle rinunce che ci toglierebbero la nostra essenza più vera. Poi ci sono quei “LEGAMI” che ti spiegano le ali. Quei “legami” che ti cambiano la vita, che ti arricchiscono, che ti danno voce ed energia per essere quello che sei senza vergogna. Quei “legami” che non hanno regole se non portarti più in alto di dove arriveresti da solo. Quelli che nascono da uno sguardo e non serve una vita per farsi “allacciare” o quelli che hanno bisogno di tempo e cura ma che in entrambi casi ti danno radici per tornare a farti cingere per un pochino, un attimo, giusto il tempo di una carezza, di un abbraccio, di un bacio leggero sulle labbra. Quelli che non hai bisogno di annodare il fazzoletto per ricordarti che ci sono.

Quei Legami che compongono ognuno un pezzettino delle persona che sei.

Notte

xxx

M.

PHOTO: Litografie http://www.liliroze.com/BondageSommaire.html