IN-TESE

70f6241fdd59bdbd079e48c935aa2d90

Poi lo capisci col tempo che è tutta una questione di intese: leggeri brividi diventano fondamentali e sguardi che nascono elettrici sciolgono i nervi ed imbiancano la mente; lo stesso effetto tutte le volte, anche dopo mille anni di condivisione con quelle che decidi siano le “tue” persone. Tacite alleanze vanno oltre il compromesso di una quotidianità condivisa, ma si nascondono nelle cose piccole che sommate una sull’altra ti tengono in un equilibrio febbrile, ti danno la carica per partire al mattino e la voglia di star fuori fino a tardi la sera. Si sanciscono patti e si stringono sodalizi firmati con l’anima, la mente, il cuore ed il corpo quando si sta bene. Ci si aggancia come anelli della stessa catena senza nemmeno accorgersene perché l’unica clausula di questo “contratto” è rimanere liberi di essere individui.

Vuoi o non vuoi sono coloro che scegliamo, che mescoliamo ai nostri minuti a fare da ingredienti per la torta del nostro umore, a fare un po’ di quello che siamo. Pezzi di cuori che rallentano o aumentano la pressione cardiaca. Si tratta di scambi: una forchettata di tuo per un assaggino mio, e si va avanti a giocare a ping pong con le emozioni fin quando c’è fame, fin tanto che c’è energia per non perdersi di vista.

Le cose belle sono infinitamente tante e si infilano dappertutto, in ogni angolo del pianeta, persino sotto il nostro naso. Basta rallentare i ritmi ed aggiungere una buona dose d’allenamento per abituarsi a vederle. Basta smettere di scappare per smettere di essere inseguiti; perché mentre ti dai alla fuga pensi solo a correre più forte che puoi e non ti accorgi che frattempo ti stai perdendo il percorso e la bellezza del paesaggio.

Buon weekend

M.

PS: Ambire al meglio di ogni emozione è l’unica regola che vale. 😀

PHOTO:http://thepoetryofmaterialthings.tumblr.com

Annunci