Buon anno in ritardo

Sono in ritardo anche quest’anno, più in ritardo che mai prima d’ora. Erri de Luca narra nel suo ultimo libro “Il più e il meno ” che “per scrivere bisogna stare sgombri, come alloggi in cui arrivano le storie”.

Ecco, ad essere completamente sinceri, io a stare sgombra nel 2015 ho fatto un pò fatica.  Pagine bianche a disposizione ne avevo ma i giorni scrivevano veloci la storia delle mie ore, dandomi appena il tempo di realizzare il motivo delle cose senza lasciare spazio a narrazioni fantasiose sull’accaduto. Guardando indietro con addosso gli occhiali di oggi è stato un anno bellissimo. Carico e difficile per certi versi, ma sicuramente pieno di sorprese. E la sorpresa più grande è stata apprezzare l’andamento altalenante della vita. Succede che accadono cose, una marea di cose, che non ti aspetti, che non avresti mai pensato e che magari, sono lontane dall’immaginario personale che avevi rispetto la tua esistenza. Bussano alla porta eventi inaspettati, si mettono in fila situazioni nuove dove  inizialmente ,magari, ci troviamo riluttanti al cambiamento. Mentre invece, con il tempo rischiano di rivelarsi proprio quelle che ci fanno provare un brivido. La felicità si nasconde in posti lontanissimi dalle zone di comfort, lontana da dove ci aspettiamo di trovarla. Forse non per tutti, ma per me funziona così da sempre. E prima d’ora non me n’ero mai resa conto.

Per quest’anno quindi, auguro a tutti noi 365 giorni sorprendenti. Un anno ricco di errori che possiamo apprezzare a posteri perché ci hanno portato nella giusta direzione. Auguro momenti che permettano di superare i nostri limiti per guardare al di là di quello che ci si aspetta dalla vita e provare emozioni impreviste. Auguro a voi ed a me di innamorarci costantemente di ciò che si ha ma di non perdere la voglia di avventurarsi in territori inesplorati e trovare il coraggio di farlo sempre. Di superare le apparenze,  di andare oltre l’impatto iniziale  e curiosare dietro le prime sensazioni ; di scavare a fondo per trovare il tesoro che meritiamo.

Buon 2016 a tutti, ma proprio tutti.

#expecttheunexpected

Martina

Photo:pinterest

Annunci