Trenta e UNO

image-1
I trent’anni si sa, sono un momento di passaggio. Un anno poi, che con il numero zero dopo un altro qualsiasi numero, ti lascia li, in un limbo di 365 giorni dove esattamente non realizzi che stai transitando nella decina successiva alla precedente. Nel mio caso, nel caso dei trenta, vieni scortata diretta in quella che viene socialmente ed obbiettivamente definita l’età adulta. Sono un ponte. Sei ufficialmente “grande” ed i vent’anni sono un ricordo ancora troppo fresco da sembrarti quasi reale. Mentre, in realtà , dopo un anno dal tuo trentesimo compleanno, si matrializzano, tutti per intero, i tuoi 31. Ops, i miei 31. Giusto, oggi. Già sono nata il 05 agosto 1985 e compio 31 anni in data odierna. Sapevo che prima o poi sarebbe successo. Non posso nemmeno raccontarmi che una mattina mi sono svegliata improvvisamente adulta, perchè sarebbe una bugia. Quindi che dire? Ero piuttosto preparata a questo impasse ma ci è voluto il suo tempo.

Così è successo che un giorno dopo l’altro sono cresciuta.

Un piede alla volta, un passo successivo ad un altro passo, che per farlo servivano 24 ore di vita.

E metti in fila indiana istanti, sorrisi, lacrime, soddisfazioni, i momenti tremendamente difficili e quelli così preziosamente felici per arrivare dove sei adesso. A questo compleanno. Significativo, sicuramente più dei trenta. Perché comprendi che per raggiungere questo traguardo è servito tutto, ma proprio tutto. Ogni persona, ogni situazione , positiva o negativa che sia, ha contribuito a regalarti la persona che sei oggi.

Soprattutto grazie a chi mi è vicino sempre. A chi amo. Ai miei amici, vicini e lontani.

Scarpe impolverate e cuore pieno di cose belle.

XXX

M.

Photo: 1) Backstage @ CHLOE aw16 2) Wild Flower on Pinterest

Annunci